Introduzione

AZIONE CATTOLICA E SCELTE FORMATIVE

Scopo di questa introduzione è delineare il rapporto che esiste tra le caratteristiche dell’AC e il tipo di formazione che in essa si vive. Questa proposta formativa ha infatti alcuni caratteri tipici, che sono coerenti con il carisma dell’Azione Cattolica e sono il frutto delle scelte che l’associazione ha compiuto e della cultura associativa maturata vivendole.

La tradizione educativa dell’AC

La formazione è un impegno che qualifica l’Azione Cattolica. L’attenzione alla persona e alla sua crescita cristiana caratterizza tutta la sua tradizione.
Anche oggi l’Azione Cattolica ribadisce il valore di tale scelta. Lo Statuto aggiornato nel 2003 dedica al progetto formativo un intero articolo in cui si afferma che l’AC “offre ad ogni persona, con la partecipazione alla vita associativa,un accompagnamento finalizzato alla crescita di una matura coscienza umana e cristiana, grazie a percorsi permanenti, organici e graduali, attenti
alle diverse età, alle condizioni e agli ambienti di vita, ai diversi livelli di accoglienza della fede”(3).

La formazione cuore della vita associativa

È evidente il valore del compito formativo nell’intero progetto associativo: l’educazione è la scelta che sta all’origine di tutte le altre e di esse costituisce il cuore.
Esiste uno stretto rapporto tra ciò che l’Azione Cattolica è e il tipo di formazione che propone.
Non è possibile spiegare il progetto formativo che viene illustrato nelle pagine seguenti se non comprendendo l’Azione Cattolica per il suo carisma, il suo spirito conciliare, le sue scelte.

(3) Statuto ACI, art. 13.1.